L’ 8 aprile 2024, in una parte degli Stati Uniti, del Canada e del Messico hanno potuto ammirare l’eclissi totale lunare, un evento attesissimo dagli amanti dell’astronomia e non solo.

Ma cosa è un eclissi?

L’eclissi solare è data dalla luna che si allinea perfettamente tra la Terra e il Sole e per un breve tempo proietta la propria ombra sul nostro pianeta coprendolo totalmente (eclissi totale) o parzialmente, a seconda delle distanze tra i tre corpi celesti.

L’ eclissi totale è un fenomeno breve e  poco frequente; il punto di totale oscuramento del Sole, infatti, dura tra i 10 secondi e i sette minuti e mezzo ed avviene in media ogni uno-due anni.  L’eclissi parziale, ovvero la sovrapposizione della Luna su parte del Sole, è invece più frequente.  

Tra gli altri tipi di eclissi c’è l’eclissi anulare, o “anello di fuoco”, che si verifica quando intorno alla Luna è visibile un anello luminoso.

immagine rappresentativa di un eclissi anulare

Nell’eclissi ibrida, invece, mentre l’ombra della Luna si muove lungo la superficie terrestre, alcune località godranno dell’eclissi totale, mentre altre la vedranno come anulare. Questo tipo di eclissi è ancor più rara, si verifica in media ogni 10 anni.

Perchè l’eclissi non è visibile a tutti?

Dipende dal movimento della Luna e il moto di rotazione della Terra; ogni eclissi solare è visibile solo da una piccola area della Terra detta percorso di totalità generalmente lunga 16.000 km e larga appena 160 km, data dall’ombra della luna che attraversa la superficie del pianeta a oltre 2.200 chilometri all’ora

Solo chi si trova in questa area potrà osservare l’eclissi; gli altri potrebbero osservare un eclissi parziale oppure non rilevare alcuna anomalia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *